Biscottini sostenibili Avocado e Cacao

Ormai ho raggiunto il traguardo tanto sudato, dopo la laurea mi sono abilitata alla professione medica e infine mi sono iscritta all’albo.
Ora posso esercitare.
Ora mi trovo davvero di fronte a un mare di cose da sapere, burocratiche e non, e che non so.
Ora mi sento spersa ma so che troverò il modo per districarmi in mezzo a tutta questa confusione post-laurea. Ci sono sempre riuscita e ci riuscirò anche questa volta.
Nel frattempo un avocado molto avanti in maturazione mi ha costretto, per fortuna, a rimettermi ai fornelli!

IMG_9414

Adoro l’Avocado, non tanto per il suo sapore che ritengo abbastanza neutro, quanto per la sua consistenza, se preso nel momento giusto è davvero cremoso!
Così mentre lo sbucciavo, nell’idea di farci un guacamole rapido, ho avuto l ‘idea di usarlo come sostituto grasso nella ricetta dei biscotti al cioccolato.

IMG_9438

ATTENZIONE: questi biscotti danno dipendenza!

Ingredienti(per circa 20-25 biscotti):
– 1 tazza di farina di kamut
– 1/4 tazza farina di riso thay bio
– 1 cucchiaino di bicarbonato
– 1/2 cucchiaino di sale integrale
– 2/3 tazza di cacao amaro conacado
– 1/4 tazza di olio di cocco
– 1 avocado schiacciato ben maturo
– 1/2 tazza di zucchero di canna Mascobado
– 1 cucchiaino di estratto di vaniglia dello Sri Lanka
– 1/3 tazza latte di mandorle
– 1/2 tazza di gocce di cioccolato Chococaviar 80% Venchi

IMG_9416

Mescolare farine, lievito sale e cacao in una ciotola.
Con le fruste sbattere l’olio di cocco, l’avocado e lo zucchero fino a che non diventano cremosi e lisci.
Alla fine aggiungere l’estratto di vaniglia.
Aggiungere metà farina, poi il latte e alla fine quel che rimane degli ingredienti secchi.
Mescolare fino a che la farina viene assorbita, quindi aggiungere le gocce di cioccolato.
Formare delle palline della grandezza di una noce e appoggiarle sulla teglia rivestita di carta forno, a distanza di 4 cm, schiacciandole leggermente. Cuocere a 180° in circa 10 minuti.
Aspettare un paio di minuti prima di spostarli dalla teglia ad una griglia e farli raffreddare.

IMG_9393

Questi biscotti durano davvero tantissimo, se siete in grado di resistere al fatto che uno tira l’altro! Inoltre, non contenendo nemmeno derivati animali, ci si sente meno in colpa di fare questo “strappo alla regola”.

IMG_9401

Abbiamo già iniziato a parlare delle meravigliose proprietà dell’avocado in questo articolo, ma lo sapevate che nella lingua Nahuatl parlata dagli Aztechi, la parola «ahuacatl», da cui deriva «avocado», significa «testicolo»?
Le popolazioni native dell’America centro-meridionale coltivavano questo frutto prima dell’arrivo di Cristoforo Colombo e scelsero un nome evocativo della morfologia del frutto stesso.
Chiamato anche «pera alligatore», l’avocado fu descritto dai conquistadores come un frutto «abbondante, con una polpa simile al burro e caratterizzato da un ottimo sapore».

IMG_9427

Ho pensato a questi biscotti, che scaldano il cuore, per l’Heart Hour!
Ora della Terra (Earth Hour) è un evento internazionale ideato e gestito dal WWF che ha l’obiettivo di richiamare l’attenzione sulla necessità urgente di intervenire sui cambiamenti climatici in corso mediante un gesto semplice ma concreto: spegnere la luce per un’ora nel giorno stabilito.
Il risparmio energetico che ha come effetto minori emissioni di anidride carbonica, il principale dei “gas serra”, è del tutto simbolico ma ha lo scopo di sollevare l’attenzione sul tema dei cambiamenti climatici.
L’evento è anche mirato a ridurre l’inquinamento luminoso e nel 2008 è coinciso con l’inizio della National Dark Sky Week (settimana nazionale del cielo buio) negli Stati Uniti.
Nel 2014 l’evento globale ha coinvolto 7.000 città in 163 paesi e hanno aderito due miliardi di persone.

IMG_9447

Altromercato e WWF Italia quest’anno realizzano assieme l’evento l’Ora della terra per sensibilizzare le persone rispetto al tema dei cambiamenti climatici e il food perché assieme stanno costruendo un “altrovivere”, un altro mondo per tutti.

Il 19 marzo approfittiamone per stare con le persone care, attrezziamoci di candele profumate e organizziamo un pasto che sia sostenibile per questa terra che tutti i giorni ci accoglie.
Festeggiamo insieme l’ora della terra!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s