Arrosto Caramellato alla Mostarda di Mela Verde con Nuvole Macrobiotiche

Quando torno a casa, dopo gli esami o durante le feste, comincia con frenesia quel bisogno di sperimentare in cucina, insieme, sapori nuovi.
Ci confrontiamo su tutto ciò che abbiamo cucinato in quelle settimane trascorse lontane e mettiamo insieme i nostri successi, nonchè gli insuccessi, per poter crescere e migliorare. Naturalmente qui a casa non sono in un ambiente “Meat-free” così la domenica a pranzo un bel piatto a base di carne è di tradizione e qui a casa il piatto forte della domenica è l’Arrosto!
Come rendere il classico arrosto un pochino più speciale e diverso dal solito?
Io ho usato una golosissima mostarda alla mela verde, agrodolce al punto giusto che ha stupito tutti i “carnivori” della casa.

IMG_0009

Ingredienti (per un arrosto da 3 persone):
– 600 gr di polpa di Vitellone magra per arrosto
– 2 carote piccole
– 1 gambo di sedano
– 1 cipolla
– 3 cucchiai di olio evo
– 3 cucchiai di salsa di soia
– 1/2 bicchiere di vino bianco
– alloro e noce moscata (o altri odori a piacere)
– sale e pepe q.b.
mostarda alla mela verde Lazzaris

In una pentola fare un soffritto con il sedano, la cipolla e le carote.
Unire gli odori, il sale e il pepe e la salsa di soia.
Aggiungere la carne ben legata quindi, appena sarà rosolata leggermente, sfumare con il vino bianco.
Cuocere a fuoco lento per almeno un ora e mezza, girando di tanto in tanto la carne.
Gli ultimi cinque minuti di cottura aggiungere la salsa agrodolce della mostarda per caramellare l’esterno della carne e qualche pezzetto di mela verde.
Togliere dal fuoco la carne, tagliarne delle fette sottili da adagiare sul fondo di cottura e guarnire con la mela verde e la salsa della mostarda.

IMG_0006

Ho accompagnato il piatto con delle Nuvole alle Mele.
Si tratta di nuvolette macrobiotiche a base di pasta madre e fritte in olio di semi di soia. Leggerissime e golosissime.

IMG_0018

Ingredienti (per 15/20 nuvole):
– 50 gr di pasta madre
– 150 gr di acqua
– 250 gr di farina
– 25 gr di zucchero
– 1 mela golden
– buccia grattuggiata di mezzo limone non trattato
– sale fine integrale
– olio di semi di soia q.b.

Mescolare acqua, farina e pasta madre, e dopo averli resi omogenei, aggiungere la mela a pezzetti e la buccia del limone grattuggiata.
L’impasto non deve risultare troppo liquido, perché dopo la lievitazione le mele rilasceranno un po’ di liquido, e eviterete così di avere una pastella troppo liquida per la frittura.
Fare lievitare per circa 2 ore.
Una volta passato questo tempo prendere l’impasto, mescolare e adagiare a cucchiaini nell’olio profondo e caldo.
Far rosolare da entrambi i lati fino a doratura uniforme e scolare su carta assorbente.
Ps: per vedere se l’olio è abbastanza caldo, mettete un po’ di impasto, se risale subito in superficie facendo le bolle, la temperatura è quella giusta.

IMG_9998

Il piatto è stato davvero apprezzato in toto, io ho potuto assaggiare solo le frittelle macrobiotiche e le ho trovate davvero leggerissime, non restano affatto intrise d’olio e sono molto soffici e vaporose.
Dai commenti però il pezzo forte è stato l’abbinamento dell’arrosto con i sapori e gli aromi della mostarda alla mela verde.

IMG_0014

La Mele Verde contiene meno calorie rispetto alle altre varietà, ed è priva di colesterolo.
Tali mele hanno un sapore molto dolce, ma presentano pochi zuccheri, soprattutto fruttosio, destrosio e saccarosio. Contengono una elevata quantità di vitamine; in particolare il contenuto di vitamina C è maggiore rispetto alle altre qualità, ma sono presenti anche vitamine del gruppo A, B ed E, che promuovono la bellezza e la tonicità della pelle.
Contengono molte fibre, sia solubili che insolubili, in particolare le pectine, che sono responsabili di molti dei benefici apportati dalle mele verdi (ATTENZIONE: le fibre sono contenute per la maggior parte nella buccia che quindi andrebbe consumata e non scartata).
Sono presenti anche minerali, come calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio, e antiossidanti, principalmente flavonoidi e polifenoli come i triterpenoidi e xantine.

Anche questo arrosto non ha deluso, anzi in questo caso ha sorpreso per il particolarissimo accostamento che vi consiglio per rendere il vostro pranzo della domenica un pò diverso dal solito.
Io ho usato la mostarda Lazzaris e devo dire che è una mostarda davvero delicata. Non troppo dolce e con la giusta quantità di senape a dargli l’aroma piccantino che contraddistingue la tipica pietanza nordica.

Con questa ricetta partecipo al contest Il mio piatto forte

banner

Advertisements

3 responses to “Arrosto Caramellato alla Mostarda di Mela Verde con Nuvole Macrobiotiche

  1. Complimenti!
    Ottima ricetta e presentazione….
    Mi è venuta l’acquolina in bocca, un piatto che senz’altro farò!

    • L’arrosto è piaciuto così tanto nell’abbinamento con la mostarda che credo dovrò provare a rifarlo con del seitan o del muscolo di grano per poterlo assaggiare! 😉 sono contenta ti piaccia 😉

  2. Davvero una bellissima ricetta che si aggiunge con orgoglio a quelle salate del mio contest, grazie mille di partecipare e in bocca al lupo, ricordati però di esporre il banner anche nella barra laterale come da regolamento! grazie mille, a presto!
    maddy

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s