Hummus Mediterraneo con Piada Sfogliata

Devo ammettere che questi giorni non ho mai un attimo di tregua, mille cose da fare e mille nozioni da apprendere in pochissimo tempo, se poi le nozioni sono legislature sanitarie incomprensibili, la pausa pranzo arriva come la luce in fondo al tunnel, a risollevarti il morale tra la legge 85 e la 319!

Ma come ho detto il poco tempo a disposizione non mi permette di imbandire grandi banchetti e spesso mi ritrovo con una carota o un gambo di sedano a tirar dritto fino a cena!

Nella mia testa circola il pensiero che “poco tempo = piadina”. Veloce, pratica, semplice, io avevo in casa le Piadine Romagnole Loriana bio e devo ammettere che hanno davvero un sapore fresco e scaldate nel fornetto mantengono la morbidezza e la sfoglievolezza.

Più che farcire le piadine amo inventare salsine di accompagnamento e, visto il mio bisogno di proteine da buona neo-vegetariana, mi sono cimentata in una rivisitazione del Hummus indiano e l’ho reso più…mediterraneo.

IMG_9922

Ingredienti:

– 250 gr di ceci cotti bio

– 1 cucchiaio di tahine (salsa di sesamo bianco tostato)

– 1 cucchiaio di limone bio

– 3/4 pomodori secchi meglio se non sott’olio

– una manciata generosa di foglie di basilico fresco

– 2 spicchi d’aglio

– 1 cucchiaio d’olio evo

– latte di soia q.b. per rendere l’impasto morbido

– sale e pepe q.b.

piadina romagnola Loriana

Mai nulla fu più facile!

In un mixer unire tutti gli ingredienti e frullare a potenza intermedia. Man mano che i ceci si impastano e mescolano ai pomodori secchi, aggiungere quel tanto di latte che basta a rendere l’impasto morbido ma compatto.

Servire con le piadine calde tagliate a spicchi e guarnire con foglie di basilico fresco.

IMG_9952

Per chi non fosse in possesso della tahina: fare tostare in una padella calda antiaderente una manciata di semi di sesamo, salare e frullare alla massima potenza finchè il sesamo non inizierà a rilasciare l’olio naturalmente contenuto in esso. Aiutarsi a rendere l’impasto liscio con dell’olio extravergine d’oliva. Quando otterrete un impasto liscio e fluido ma consistente sarà pronto. Potete conservarlo in frigorifero chiuso in un barattolo e utilizzarlo al posto dell’olio o del burro per insaporire i vostri piatti.

IMG_9935

Ho usato le piadine Loriana che hanno ottenuto recentemente la certificazione IGP e lo lascia trasparire la qualità degli ingredienti utilizzati per questo prodotto. Squisita in tutte le sue varianti, quello che le manca, a mio avviso, come ciliegina sulla torta, sarebbe una linea di prodotti a base di farine integrali.

Le piadine tuttavia mi hanno sorpreso perchè una volta aperte hanno mantenuto la loro fragranza per diversi giorni.

IMG_9930

In questa ricetta italo-indiana trionfano i Ceci.

Detti anche la “proteina dei poveri” questi sono tra i legumi più antichi, coltivati soprattutto in Pakistan e India.

Sono composti per il 10,6% da acqua, per il 19,3% da proteine, il 17,5% da fibre alimentari, il 2% da ceneri, il 6% da grassi e da carboidrati.

Sul fronte delle vitamine segnaliamo un alto contenuto di vitamine del gruppo B.

Una ricerca apparsa sulla rivista Annals of Nutrition and Metabolism descrive le proprietà che i ceci hanno di abbassare i livelli di “colesterolo cattivo” nel sangue e di conseguenza il ruolo protettivo che i ceci svolgono nei confronti del cuore. Le motivazioni di questi efetti benefici dei ceci sono da ricondursi alla buona presenza in questi legumi di magnesio e di folato. Quest’ultimo infatti sembra avere la proprietà di abbassare i livelli di un aminoacido (omocisteina) che, quando presente in quantità eccessiva nel sangue, aumenta la possibilità di infarto e di ictus.

L’abbondanza di magnesio nei ceci invece, apporta benefici alla circolazione sanguigna e linfatica.

I ceci contengono anche acidi grassi insaturi, meglio conosciuti col nome di Omega 3, che, oltre a prevenire gli stati di depressione hanno la proprietà di abbassare i trigliceridi e soprattutto sono in grado di apportare benefici al ritmo cardiaco evitando così l’insorgere di aritmie al cuore.

Degna di nota la presenza nei ceci di fibre alimentari in quanto hanno la proprietà di regolare le funzioni del nostro intestino ed allo stesso tempo contribuiscono a mantenere equilibrati i livelli di glucosio nel sangue.

L’unica pecca è rappresentata dalla cottura che prevede una fase di ammollo di almeno 6/7 ore e tempi di cottura piuttosto lunghi (3 ore circa), richiedendo necessariamente la nostra presenza in casa.

Se abbiamo fretta possiamo ripiegare su quelli precotti, non è la stessa cosa ma ci si può accontentare!

IMG_9942

Advertisements

2 responses to “Hummus Mediterraneo con Piada Sfogliata

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s