Pane alle Nocciole

L’autunno sa di frutta secca, sa di caminetto e castagne arrostite. Sono questi i profumi che si sentono agli angoli delle strade e io adoro questi profumi. Noci, nocciole, uva sultanina non possono mancare in questo periodo sulla mia tavola nè tantomeno nei miei piatti.

Rinfrescando la pasta madre ho voluto arricchire la ricetta del pane con della frutta secca e dei cereali in modo da renderlo un pane gustoso, ottimo sia per la prima colazione che come accompagnamento a qualche piatto caldo, perchè no, magari anche un buonissimo passato di verdure.

IMG_8631

Ingredienti (per un filone da 750 gr):
– 250 gr di farina di Kamut
– 100 gr di farina Manitoba
– 100 gr di farina integrale
– 150 gr di lievito madre rinfrescato la sera prima
– 270 ml di latte di riso integrale (io homemade)
– 7 gr di sale fino integrale
– 30 gr di olio evo
– 50 gr di fiocchi d’avena
– 50 gr di nocciole del piemonte igp
– 1 cucchiaio di miele di castagno
– 1 tuorlo per spennellare la superficie (facoltativo)
– semi di Nigella per guarnire

In una terrina scogliere la pasta madre in 100 ml di latte tiepido e aggiungere la farina manitoba.
Lasciare riposare questo “lievitino” per circa 1 ora e mezza.
A questo punto unire questo composto al restante latte tiepido, dove verrà sciolto, e aggiungere in ordine i seguenti ingredienti: miele, olio, farina integrale, sale e farina di kamut.
In un mixer tritare finemente 25 gr sia dell’avena che delle nocciole. Gli altri 25 gr dovranno essere tritati grossolanamente.
Aggiungerli all’impasto e amalgamare bene fino a ottenere un composto omogeneo.
Mettere a lievitare per circa 2 ore.
Trascorse le due ore, senza rompere la lievitazione, allargate la pagnotta, prendete i lembi e portateli al centro inglobando aria.
Riponete a lievitare per un altra ora e mezzo.
Ora potete scegliere lo stampo. Io ho usato uno stampo da plumcake. Ho preso l’impasto e l’ho diviso in 3 parti uguali per poi farci una treccia da adagiare nello stampo. Purtoppo il mio pane ha un pò perso la forma datagli nello stampo perchè lievitando è davvero cresciuto molto e, per un impegno, invece di lievitare 2 ore, l’ho fatto lievitare 3!
Comunque dopo aver riposto l’impasto nello stampo spennellare con del latte e fare lievitare nuovamente 2 ore.
Per la lievitazione consiglio sempre un luogo tiepido (forno con lucina accesa per intenderci).
Scaldare il forno a 180°C, spennellare la superficie del pane con del tuorlo d’uovo sbattuto con un goccino di latte e guarnire a piacere. Potete usare nocciole tritate per la guarnizione, io ho usato dei semi che avevo comprato la sera prima e non ho resistito: i semi di nigella (non la cuoca!).
Cuocere per circa 35/40 minuti.

IMG_8599

 

IMG_8638

Lo so che la tentazione di addentare un buon pane caldo è tanta ma resistete, il giorno dopo è molto buono e perde quell’umiditá tipica dei pani appena sfornati!

IMG_8621

Come dicevo all’inizio del post è questo il periodo della Frutta Secca e dovunque vada vedo dolci, panificati e piatti arricchiti da questi meravigliosi frutti tanto sani quanto energetici.
Come tutte le cose però non bisogna mai abbondare data l’alta percentuale di grassi in essi contenuta e che non a caso gli conferisce anche il nome di “fruti oleosi”.
Anche se questi grassi sono i cosiddetti “grassi buoni”, quelli esseziali per intenderci, non possiamo considerarla una scusa per farne scorpacciate. La dose giornaliera raccomandata si aggira infatti intorno ai 20/30 gr da consumare come spuntino, durante la colazione o prima di un’attivitá sportiva.
Oltre ai grassi sono numerose anche le vitamine in essi contenuti, tra queste naturalmente le vitamine liposolubili sono quelle maggiormente concentrate, quindi vitamina E, A e K.
Inoltre, la frutta secca rappresenta un’ottima fonte di fitoestrogeni, utili in menopausa per ridurne la sintomatologia, e di fitosteroli, sostanze simili al colesterolo che aiutano a ridurne i livelli ematici, a vantaggio del benessere cardiovascolare.
In questo caso io ho usato le Nocciole che sono la miglior fonte di vitamina E e sono ricche di fitosteroli che, come abbamo visto, proteggono le arterie e il cuore.
Perché fanno bene? Mantengono giovane la pelle e la idratano, contrastano la formazione di rughe e del colesterolo cattivo.
Naturalmente non eccediamo con la dose che dovrebbe essere di 5 nocciole al dì.
Importante è sapere che spesso in commercio troviamo frutta secca tostata. Io consiglio di preferire sempre la frutta secca NON TOSTATA perchè con la tostatura si perde la gran parte delle proprietá, tra vitamine e minerali, di questi alimenti.
Inoltre consiglio di prendere sempre la frutta secca con il guscio, sia per questioni igieniche, ma soprattutto per la fragranza che, a mio avviso, viene un pò persa in quelle vendute senza guscio.

IMG_8620

Inoltre visto che della frutta secca non si butta mai via niente, dopo ogni volta che ne mangiamo, possiamo conservare in un contenitore un buon numero di gusci: essi sono utili per proteggere le radici delle nostre piante durante l’inverno. Basterà cospargere il terreno intorno alla pianta con uno strato di gusci (2/3 centimetri) uniforme e ben aderente al terreno. In questo modo, a costo zero, le piante saranno protette fino all’arrivo della stagione calda!

IMG_8606

Con questa ricetta partecipo a Sapori D’Autunno

20131024-170545.jpg
Al contest Prodotti da Forno
20131024-171154.jpg
E al giveway di Cucina e Cantina a cui faccio un mare di auguri per i suoi 5 anni di blog e a cui partecipo linkandovi questa loro ricetta di Panini alla Frutta Secca che si avvicinano molto alla ricetta proposta da me.

Advertisements

5 responses to “Pane alle Nocciole

  1. Pingback: Sapori d'autunno: il mio nuovo contest! - Beatitudini in Cucina·

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s