Pan Brioche di Kamut alle Giuggiole (senza latte)

Era un pò che non parlavo della mia pasta madre… No, non me la sono dimenticata in frigo e no, non è morta, anzi, sta davvero benissimo forte e più attiva che mai!
Tra un rinfresco e l’altro passano sempre 6/7 giorni e ora il giorno di rinfresco è diventato il Sabato.
Cosí, con la mia pasta madre pronta all’uso, ho deciso di provare a fare un Pan Brioche!
Ma, ahimè, è domenica mattina…e dove lo trovo un supermercato aperto per comprare del latte??
(In questi momenti capisco come sia indispensabile tenerne sempre qualcuno di riserva nella dispensa!).
Inoltre, fare il latte di soya con la mia SoyaPower mi avrebbe richiesto troppo tempo di attesa, almeno le sei ore di ammollo della soya, e purtroppo io non avevo questo tempo.
Beh, uno a questo punto metterebbe da parte l’idea del pan brioche e impasterebbe un semplice pane, magari integrale con i semi di girasole…io no, se mi impunto mi impunto e Pan Brioche (senza latte) sia!

20130519-231517.jpgIngredienti:
– 150 gr di farina Manitoba
– 150 gr di farina di Kamut
– 150 gr di pasta madre rinfrescata la sera prima
– 80 gr di burro fuso ma freddo
– 2 uova bio
– 50 gr di miele millefiori
– 75 ml di acqua tiepida
– una punta di aroma alla vaniglia
– un pizzico di sale
– 50 gr di giuggiole (io avevo quelle secche, della consistenza simile a delle prugne)

Sciogliere la pasta madre in acqua leggermente tiepida.
In una ciotola unire le uova, il burro leggermente fuso, il miele, un pizzico di sale e mescolare, quindi unire le farine setacciate e la vaniglia, mescolare nuovamente fino ad ottenere un impasto morbido senza grumi.
Aggiungere le giuggiole tagliate a cubetti e impastare fino a che non saranno state ben incorporate dall’impasto
Lasciare lievitare l’impasto, a temperatura ambiente, coperto con un canovaccio per circa quattro d’ore.
Riprendere l’impasto e formare 3 o 4 palline e metterlo a lievitare nuovamente (2 ore saranno sufficienti) in uno stampo da plumcake (lievemente unto d’olio) fino a quando non arriverà quasi al bordo dello stampo (io l’ho messo a lievitare in forno spento con la luce accesa).
Potete spennellarlo con del latte (se lo avete) oppure come me con un emulsione di acqua e un cucchiaio di olio di riso.
Infornare in forno statico caldo a 180°C per circa 20-25 minuti.

20130519-231532.jpgSfornare e cospargere con dello zucchero a velo (io ho usato lo zucchero a velo vanigliato S. Martino).

20130519-231547.jpgLe Giuggiole mi ricordano tanto il passaggio dalla Primavera all’Estate quando, molti anni fa, nelle giornate fresche e soleggiate, con una mia amica scavalcavamo il muretto del campo davanti a casa sua e lì trovavamo un meraviglioso albero di giuggiole.
Erano davvero buonissime e oggi so che sono anche molto salutari!
Le giuggiole sono note per alcune peculiari proprietà grazie all’alto contenuto di principi nutritivi dei più utili ed efficaci.
Hanno prima di tutto, proprietà espettoranti ed emollienti: grazie all’alto contenuto di zuccheri e mucillagini le giuggiole sono particolarmente adatte, nel periodo invernale, per combattere i principali sintomi influenzali quali la congestione delle vie aeree superiori.
Hanno proprietà sedative: grazie all’alto contenuto di adenosina (nucleotide essenziale per la struttura del DNA), infatti, le giuggiole hanno la capacità di potenziare l’effetto di farmaci ipnotici e sedativi, aiutando a ridurne le quantità assunte.
Infine, hanno proprietà anticonvulsivanti e stabilizzanti la pressione arteriosa: grazie all’alto contenuto di glucosidi e flavonoidi riescono, sul lungo periodo, a controllare i livelli della pressione, rendendosi particolarmente utili nella normalizzazione della pressione alta, e, per le stesse sostanze, sonoin grado di ridurre l’intensità delle convulsioni.

20130519-231558.jpgCon questa ricetta partecipo al contest Forno che passione

20130519-124005.jpg
E al contest Colazione al B&B perchè un pan brioche ci vuole in un B&B e fa proprio “famiglia” e poi, senza latte, ancora meglio per le eventuali intolleranze, sempre più frequenti soprattutto nei bambini!

20130519-124708.jpg

Advertisements

4 responses to “Pan Brioche di Kamut alle Giuggiole (senza latte)

  1. Ti e’ venuta benissimo anche senza latte , direi perfetta!Grazie per il contributo al mio contest , ricetta inserita.Ciao,Vivi

  2. Pingback: CONTEST: Forno... Che passione! | La forchetta nel brodo·

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s