Bisc-okara al grano saraceno e profumo di mandorla

Avevo promesso qui che avrei pubblicato una ricetta a base di okara (polpa della soia ottenuta dallo scarto di un litro e mezzo di latte fatto in casa) e sono solita mantenere le promesse che faccio 😉
Questi giorni sta andando tutto storto…
La palestra sta decidendo di tagliare due dei corsi a cui sono più affezionata e intanto spreca soldi in inutili spese come allungare la tettoia della pioggia di mezzo centimetro!
I contatti londinesi del placement (programma tirocinio all’estero), che mi sono dovuta cercare da sola perchè la mia universitá non ne é in grado, mi stanno rispondendo che fanno solo massimo 6 settimane di tirocinio…e a me, per farmele accettare, mi servono 16 settimane almeno.
Quale modo migliore di tirarsi su se non sfornando dei bei biscottoni caldi e farcirli con una buona marmellata? Magari accompagnandoli con del delicatissimo the al fior di loto, che mi è stato portato direttamente dall’ultimo viaggio di mia madre in Vietnam.
20130508-133235.jpgIngredienti (per circa 30 biscottoni):
– 100 gr di farina di grano tenero 00
– 100 gr di farina integrale macinata a pietra
– 80 gr di farina di grano saraceno
– 150 gr di okara
– 100 gr di olio di semi di soia
– 100 gr di zucchero di canna integrale
– 1 uovo bio
– 1 cucchiaino di bicarbonato
– 20 gr di amaretto di saronno
– essenza di mandorla amara (facoltativa)
– una presa di sale integrale fino

In una ciotola unire lo zucchero all’uovo e l’olio. Amalgamare gli ingredienti, quindi aggiungere le farine setacciate, l’okara, il sale e l’amaretto (eventualmente anche l’essenza).
Formate una palla omogenea e aggiungete altra farina se il vostro composto dovesse risultare troppo umido (dipende molto dalla vostra okara).
Lasciate riposare l’impasto in frigorifero per 40 minuti quindi stendetelo alto 1/2 cm e tagliate i vostri biscotti con un tagliapasta o, come ho fatto io, con un bicchiere.
Accendete il forno statico e infornate i biscotti a forno giá caldo a 200°C per 15/20 minuti (io a metá cottura li ho girati per farli dorare su entrambi i lati).

20130508-133309.jpgUna volta freddi ho farcito alcuni di loro con della marmellata di more e lamponi.
Ho scaldato l’acqua del bollitore e mi sono preparata il the.
Una buona colazione, il modo migliore per iniziare una nuova giornata, sperando sia migliore!
20130508-133640.jpgNaturalmente questa è una ricetta fatta apposta per riciclare l’okara di scarto dal latte ma se non avete l’okara non preoccupatevi, potrete ottenere lo stesso risultato e gli stesso benefici usando della soia bollita e frullata o dei comuni fagioli, come i cannellini.
Questo non solo dará corpo ai vostri biscotti ma li lascerá croccanti fuori e morbidissimi dentro.

20130508-133254.jpgCon questa ricetta partecipo al contest Forno che Passione

20130508-103649.jpg

Advertisements

One response to “Bisc-okara al grano saraceno e profumo di mandorla

  1. Pingback: CONTEST: Forno... Che passione! | La forchetta nel brodo·

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s