Anche io sparo!

Ebbene si, anche io sparo!
In cucina ci sono tutte le mie armi e tra queste, quella che più mi diverte, è la SPARABISCOTTI!
Eh si, che avevate capito? Per adesso chi mi è intorno è più che al sicuro direi…sicuro e “pasciuto”!
Quel piccolo attrezzo può dare un sacco di soddisfazioni e al tempo stesso farti perdere ogni speranza, e in molti sapranno che cela mille insidie: o non spara, o spara troppo o troppo poco (allora ti vengono “frammenti di biscotti” perfetti per un cheesecake!!), o addirittura spara che è una meraviglia-biscotti perfetti ma incollati alla teglia!
Insomma, di combinazioni ne ho provate tante, e alla fine devo ammettere che questa ricetta è quella che mi ha dato più…esiti positivi!

20130329-121459.jpgIngredienti (per circa 2 teglie e mezzo):
– 250 gr di burro
– 150 gr di farina di riso integrale bio
– 50 gr di farina di grano tenero 00
– 150 gr di fecola
– 120 g di zucchero a velo (non usate il fruttosio, nè il miele, nè il muscovado…nulla che risulti appiccisoso se no dovrete dire addio ai biscotti)
– una punta di essenza di vaniglia (se preferite potete usare la scorza di un limone o entrambi)
– due tuorli da uova di galline felici
– un pizzico di sale

Montare il burro morbido (ma non fuso! …non fate i furbetti) con lo zucchero a velo e l’essenza di vaniglia, poi unire man mano gli altri ingredienti setacciando le farine.
Impastare rapidamente (è questo il segreto! Meno lavorate l’impasto e più friabile questo risulterá!) e riporre in frigorifero mezzora.
Riempire la nostra sparabiscotti con parte dell’impasto ben freddo, scegliere lo stampino desiderato e iniziare a sparare!
20130329-122129.jpgATTENZIONE: la macchina deve essere posizionata verticalmente sulla teglia da forno ben pulita. Non va messa carta forno nè qualsiasi altra cosa che possa impedire l’aderire dei biscotti alla teglia.
Fate delle prove, ma in linea di massima appena si sente il “click” è sufficiente: se premiamo ancora ne uscirá un “biscottone”.

Infornare in forno caldo a 180°C per circa 7-8 minuti. I biscotti dovranno essere appena dorati.
Sfornare e lasciare lievemente freddare quindi staccare con delicatezza i biscotti dalla teglia.

20130329-122534.jpgCome la tradizione vuole, la ricetta per ottimi biscotti “sparati” non può far a meno di enormi quantità di Burro! A tal proposito è bene sfatare qualche mito, o meglio, fare qualche precisazione.
Burro o olio di oliva?
Domanda fatidica a cui il 90% degli italiani risponderebbe “olio”.
Il burro ha un contenuto calorico inferiore del 16%, pari a circa 758 Kcal/100 g. Utilizzando 20 grammi di burro anziché 20 di olio di oliva si risparmiano quindi 24 kcal.
Il burro ha anche il vantaggio di essere facilmente dosabile, mentre si tende spesso ad esagerare con le quantità di olio di oliva.
E’ quindi del tutto infondata la convinzione secondo la quale l’olio è un alimento più leggero e meno calorico del burro. Caso mai è vero il contrario.
Cento grammi di burro contengono all’incirca 250 mg di colesterolo che è invece assente nell’olio di oliva.
Considerando che l’assunzione quotidiana di colesterolo non dovrebbe superare i 300 mg/die, l’aggiunta di piccole quantità di burro agli alimenti è pienamente compatibile con le regole di un’alimentazione salutistica.
Se da un lato il burro è ricco di vitamina A e sali minerali, dall’altro l’olio di oliva è ricco di tocoferoli, steroli vegetali e di altre sostanze con azione antiossidante.
Tanto più l’olio di oliva è di qualità, cioè extravergine di prima spremitura, tanto maggiore è la sicurezza che sia privo di residui chimici, o che comunque ne contenga in quantità limitate. La tecnica di produzione del burro lo rende invece un alimento salutare, almeno per quanto riguarda il contenuto di residui chimici di lavorazione.
Il burro viene spesso utilizzato per aumentare l’appetibilità dei cibi, mascherando la qualità scadente degli ingredienti. Per questo motivo viene eccessivamente impiegato in mense, bar e ristoranti elevando il contenuto calorico del piatto. Negli esercizi più economici si tende anche ad utilizzare olio di oliva di qualità scadente o a sostituirlo con oli più saporiti, meno costosi e, purtroppo, più pericolosi per la nostra salute.
Dunque il burro non deve assolutamente scomparire dalle nostre tavole, basta semplicemente fare attenzione a non usarne troppo.

20130329-121503.jpgCon questa ricetta
partecipo al giveway La ricetta tanto caruccia

20130329-115947.jpg
Al contest di Valy perchè trovo questi biscotti perfetti per un tè con le amiche!

20130329-120144.jpg
Infine partecipo al 3bithday giveaway de labandadeibroccoli

20130329-120501.jpg

Advertisements

10 responses to “Anche io sparo!

  1. grazie! anche io ce l’ho l’attrezzo infernale, me lo sono autoregalato per l’onomastico dell’anno scorso ma è da un pò che non lo uso in effetti! grazie di avermi ricordato che ce l’ho!!! ahahah auguri!

  2. Ciao, Ti ringrazio tanto per la partecipazione ma non posso inserire la ricetta perchè da regolamento (solo per non allargare troppo il campo) ho escluso i biscotti

    • noooo mi spiace, che fava che sono stata! mi è proprio sfuggita questa “clausola”! va beh ti rimarranno come spunto per qualche merenda quando avrai esaurito tutte le altre ricette 😀

  3. Uuuuuh! Ma anche io voglio sparare!! 😀 Sia con la sparabiscotti che con un fucile vero: che stress fuori casa, solo per comprare un litro di latte!! Questi biscotti sono perfetti, ti faccio i miei complimenti! ❤ Auguroni e un abbraccio!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s