Panini dolci con pm e buona festa della Donna

Come ogni Giovedí, ormai da un mese, mi ritrovo a rinfrescare la mia bella Pasta Madre, e quante soddisfazioni mi dá…non l’avrei mai detto!
Ho giá fatto da “spacciatrice” a mia madre, cedendogliene un pò, e devo confermare che anche lei la apprezza moltissimo.
La cosa più entusiasmante é che ci puoi davvero fare molte cose, dal semplice pane ai croissant, alle fette biscottate! Magari avere tempo per sperimentarle tutte…almeno una volta a settimana, però, questo tempo me lo ritaglio e questo Giovedí mi sono voluta cimentare nei famosi Pangoccioli, naturalmente in una versione tutta mia 🙂

Ingredienti (per circa 10 mini-pangocciolini):
– 140 gr di pasta madre rinfrescata la sera prima
– 100 gr di farina integrale Molino Chiavazza
– 80 gr farina Manitoba Molino Chiavazza
– 70 gr di fecola di patate
– 1 tuorlo (ma non buttate via l’albume, sará usato per spennellare i pangoccioli prima di infornarli!)
– 25 gr di olio evo
– 50 gr di fruttosio
– 125 gr di latte di soia
– 1 cucchiaio di rum (facoltativo)
– 50 gr di gocce di cioccolato fondente
– una presa di sale

Prendere la pasta madre rinfrescata e scioglierla nel latte tiepido. Aggiungere il tuorlo, il fruttosio e il rum (se volete) e continuare a mescolare per amalgamare bene gli ingredienti.
Unire quindi l’olio, sempre continuando a mescolare, e le farine setacciate con la fecola.
Da ultimo aggiungere il sale e le gocce di cioccolato ben fredde e impastare con le mani fino a ottenere un impasto ben omogeneo (quando le gocce di cioccolato non vi scappano più sarà pronto! :D).
Fare delle palline di circa 120-130 gr l’una e metterle sulla teglia, rivestita di carta forno, a lievitare per 4 ore, coperte con un canovaccio pulito e leggermente umido (se le mettete in forno con la luce accesa è perfetto).

20130308-143839.jpgSpennellare con l’albume leggermente sbattuto che avevamo messo da parte a cui potremo aggiungere, se vogliamo rendere il tutto un pò più dolce, un cucchiaio di fruttosio.
Infornare in forno caldo a 170°C per circa 25 minuti.

20130308-143844.jpgOggi scrivo anche per ricordare il significato di questa giornata. Oggi è la Festa della Donna, festa istituita negli Stati Uniti nel 1909 e nata per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo.
Tra i numerosi scandali che portarono alla dichiarazione di una giornata per le donne il più incisivo fu soprattutto l’Incidente della fabbrica Triangle: il pomeriggio del 25 marzo 1911, un incendio che iniziò all’ottavo piano della Shirtwaist Company uccise 146 operai di entrambi i sessi. La maggioranza di essi erano giovani donne italiane o ebree dell’Europa orientale. Poiché la fabbrica occupava gli ultimi tre piani di un palazzo di dieci piani, 62 delle vittime morirono nel tentativo disperato di salvarsi lanciandosi dalle finestre dello stabile non essendoci altra via d’uscita.
I proprietari della fabbrica, Max Blanck e Isaac Harris, che al momento dell’incendio si trovavano al decimo piano e che tenevano chiuse a chiave le operaie per paura che rubassero o facessero troppe pause, si misero in salvo e lasciarono morire le donne. Il processo che seguì li assolse e l’assicurazione pagò loro 445 dollari per ogni operaia morta: il risarcimento alle famiglie fu di 75 dollari.
Viviamo bene questa giornata e difendiamo ogni giorno i nostri diritti!

“I diritti delle donne sono una responsabilità di tutto il genere umano; lottare contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne è un obbligo dell’umanità; il rafforzamento del potere di azione delle donne significa il progresso di tutta l’umanità.”
Kofi Hannam

20130308-143848.jpgCon questo vi auguro Buona merenda (adatta proprio a tutti, diabetici e intolleranti al lattosio!) e Buona Festa della Donna!!

Con questa ricetta partecipo al contest “che merenda mi dai?”

20130308-141639.jpg
…al contest di No sugar Please

20130308-142116.jpg
…e al contest Dolci senza latte

20130308-142313.jpg

Advertisements

8 responses to “Panini dolci con pm e buona festa della Donna

  1. Ossignore tesoro..! I pangoccioli.. devono essere splendidi.. e tu sei un’ottima spacciatrice 😀 ahah! Un abbraccio e auguroni! ❤

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s